Ultimi argomenti
» Ciao a tutti
Mer Gen 09, 2013 6:59 pm Da raffaele43

» NUOVA SEZIONE AGGIUNTA
Lun Ott 29, 2012 9:41 pm Da Bot

» Curriculum
Ven Ott 26, 2012 2:58 pm Da raffaele43

» Mitologia Egizia
Gio Ott 25, 2012 5:26 pm Da raffaele43

» Mitologia Greca
Gio Ott 25, 2012 5:05 pm Da raffaele43

» Clementino & Fabri Fibra - La luce
Gio Ott 25, 2012 4:51 pm Da raffaele43

» Linkin Park - Castle Of Glass
Gio Ott 25, 2012 4:37 pm Da lucamister

» Presentazione lucamister
Gio Ott 25, 2012 2:59 pm Da raffaele43

» Che ne pensate del forum?
Mer Ott 24, 2012 6:22 pm Da lucamister


Nasce Diabolik

Andare in basso

Nasce Diabolik

Messaggio Da miky100 il Ven Set 30, 2011 12:30 pm

Nasce Diabolik
Il 1° novembre del 1962, con un logo studiato da Remo Berselli, appare nelle edicole italiane il primo numero di Diabolik (titolo evocativo: IL RE DEL TERRORE, sottotitolo a rincarare la dose: "Il fumetto del brivido") al prezzo di 150 lire. I testi erano di Angela Giussani, i disegni di un certo Zarcone.
Rileggendo oggi quel primo episodio possiamo dire che l'impostazione del personaggio era già perfettamente delineata: Diabolik era un ladro di un'abilità e un'ingegnosità fuori dal comune, capace di assumere diverse fisionomie grazie a maschere di plastica sottilissima che lui stesso aveva inventato e provvedeva a realizzare. Per avversario ecco subito l'ispettore Ginko, poliziotto integerrimo che, da allora, ha dedicato tutta la sua vita professionale alla caccia dell'inafferrabile ladro.
Il "fumetto Diabolik" era un giallo, ma aveva in sé anche tutte le caratteristiche del "nero": presto i lettori si resero conto che il loro eroe era un criminale, certo, ma stranamente non privo di alcuni principi etici.
Un personaggio fuori dalla società, comunque non peggiore di certi elementi che in quella stessa società occupavano posizioni di potere e di prestigio. Una formula di sicuro successo perché, per citare Umberto Eco, "Si prova una soddisfazione non del tutto pacifica (ma per questo più eccitante) nel parteggiare per il cattivo."

Quando, nel 1962, Angela e Luciana Giussani diedero vita a Diabolik, certamente non potevano prevedere che il suo successo sarebbe loro sopravvissuto, rafforzandosi anno dopo anno sino ad oggi e con tutti i presupposti per continuare in futuro. Un successo che ha stupito molti (a cominciare, appunto, dalle sorelle) ma che fonda le sue radici nella professionalità, nella passione, nel rispetto per il personaggio e per i suoi lettori che, sin dall'inizio, hanno caratterizzato la loro opera. Quando Luciana Giussani mi affidò la direzione della Casa Editrice Astorina, nel 1999, mi chiese anche di rispettare la filosofia che, da sempre, aveva improntato le scelte, editoriali come narrative, sue e della sorella. In questo ci impegniamo, tutti i collaboratori ed io, giorno dopo giorno. Per assicurare, come le sorelle amavano ripetere a ogni brindisi: Lunga vita a Diabolik !
avatar
miky100
Utente Gold
Utente Gold

Messaggi : 48
Punti : 3722

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum